post

Basket serie D: Podenzano non mette la terza, Magik Parma è insuperabile

Giulio Coppeta, archivio

Magik Parma – Podenzano : 89 – 65 (25-17, 54-31, 69-46)

Coppeta 12, Petrov 12, Pirolo M. 12, Rigoni M. 9, Fumi 7, Fellegara 5, Filippa 3, Rigoni F. 3, Devic 2, Pirolo P., Fermi, Csosz. All.ri: Locardi, Cavenaghi

Aveva l’aria della ‘mission impossible’ e così è stato. L’esordio casalingo della Magik Parma non ha disatteso i propri sostenitori, e la compagine ha offerto un basket di eccellente livello che non ha lasciato scampo ai piacentini, proponendosi con forza come la squadra da battere nel campionato.

Podenzano parte bene, nel primo periodo tiene bene il campo giocando punto a punto per i primi cinque minuti, ma sembra che i giocatori migliori di Parma si siano decisamente scrollati la ruggine dalle mani: Paulig (miglior marcatore, alla fine), Colonnelli, Maliverni, ben aiutati da Brogio e Antozzi non si fanno attendere e cominciano lentamente a prendere le distanze. All’intervallo lungo sono già più di 20 le lunghezze che separano le due squadre.

Podenzano ci prova, ma non rientra mai in partita: con Pirolo e Fermi bloccati da piccoli malesseri fisici, la difesa ne risente con gli esperti parmensi, tutti o quasi provenienti da categorie ben superiori. Magik tocca anche i +30 ma Podenzano lavorando bene con i propri giovani e con l’esperto Coppeta a guidarli, mantiene il divario finale accettabile per come si era messo il match.

Coach Locardi: “Abbiamo giocato una partita sufficiente, ma dall’altra parte del campo c’era una squadra forte che ha giocato una gara eccellente. Hanno messo a nudo i nostri difetti di oggi, e questo ci servirà per lavorare durante la settimana. Il campionato sembra molto equilibrato, e dovremo sudarci ogni singolo punto per arrivare al nostro obiettivo principale, la salvezza prima possibile.”

post

Basket Serie D: Podenzano non lascia scampo nemmeno a Vignola davanti al proprio pubblico

Basket Podenzano – S.P. Vignola: 79 – 62 (20-15, 41-28, 59-44)

Il ritorno al palazzetto di Podenzano dopo 1 anno e 8 mesi dal primo lockdown ha un sapore particolare: tanta voglia di impressionare e desiderio di riconfermare le belle cose viste 7 gironi prima in terra reggiana.

Davanti a circa 70 spettatori, limite del palazzetto secondo protocolli sanitari, i gialloblù partono forte come al solito, con una tripla di Fumi che da la direzione al match. Il primo tempo prosegue per un po’ tra batti e ribatti, fino al 13 pari, momento in cui Podenzano inizia lentamente ad allungare. Fellegara detta sempre ritmi intensi con l’importante supporto di Rigoni, e mentre dall’arco la mira è da aggiustare, i punti arrivano sulle penetrazioni a canestro, con Paolo Fermi protagonista. Il distacco secco arriva nel secondo quarto grazie alle bombe puntuali da 3 punti di Devic e Coppeta: il passo superiore di Podenzano è evidente e si va al riposo lungo sul +13.

Vignola soffre l’assenza in campo del metronomo Fiorini, sofferente per infortunio, e viene spesso chiamato in causa il fortissimo terminale offensivo Cuzzani, ma ben arginato dalla marcatura esperta di Giulio Coppeta che gli lascia solo 7 punti al termine. 

Nei locali, le difficoltà di Paolo Pirolo (che piazza 10 punti alla fine, nonostante tutto) ancora alle prese con un risentimento muscolare, e di Petrov reduce da un infortunio, costringono gli esterni al doppio lavoro: giovani che non deludono e continuano a macinare punti, toccando nel frattempo anche una differenza di +22 sui modenesi.

Nell’ultimo periodo, con la gara sempre in totale controllo, spazio per tutti i giocatori della rosa, lasciando qualche punto di troppo per inesperienza al recupero degli avversari che si fermano comunque sul -17.

Doppia doppia per Tommy Fellegara (14 punti, 10 rimbalzi e 6 assist), e buon ritorno ai punti del veterano Giulio Coppeta con 12 segnature e una difesa importante.

Coach Locardi: “Vignola mancava di un giocatore importante e siamo stati bravi a sfruttare l’assenza. Abbiamo 4 giocatori in doppia cifra e 2 poco sotto, sinonimo di gruppo compatto e di tante frecce al nostro arco. Abbiamo comunque i piedi ben piantati per terra, gara dopo gara, punto dopo punto. Prima della fine del girone di andata è impensabile poter fare delle considerazioni concrete o previsioni. Sono felice per quanto mostrato stasera e ogni sera agli allenamenti in costante crescita.”

Podenzano:  Pirolo P. 10, Fermi 9, Fellegara 14, Rigoni M. 9, Petrov, Rigoni F. 6, Fumi 6, Devic 10, Pirolo M. 3, Csosz, Filippa, Coppeta 12. 

post

Basket serie D: Podenzano all’esordio espugna il campo di Novellara

Nubilaria – Podenzano: 50-59  (8-21, 20-42, 35-48)

Non poteva partire meglio la nuova avventura in serie D del Basket Podenzano, nell’era targata Locardi, dopo 1 anno e mezzo dall’ultima gara giocata.

Dopo una preseason di 40 giorni circa, la prima giornata di campionato vede Podenzano ospite sul campo di Nubilaria Novellara (RE), prevalendo in trasferta per 59 a 50.

La curiosità era tanta, sia per capire il livello raggiunto dopo un intenso allenamento iniziale, sia per valutare la forza del campionato e di una delle compagini che si prevedeva al nostro livello.

La partenza è molto intensa, come solitamente succede per la nuova formazione gialloblu: fermo ai blocchi in panchina la torre Paolo Pirolo per un risentimento muscolare, la parte del “lungo” viene presa dal capitano Pepi Petrov, che non delude e prende possesso delle due aree, impossessandosi della maggior parte dei rimbalzi. In regia, Fellegara e Matteo Rigoni (9 punti nel primo quarto di gioco) dettano ritmi asfissianti e annichiliscono ogni velleità dei reggiani: finisce 21 a 8 per gli ospiti.

Il secondo quarto, segue lo stesso copione nonostante qualche rotazione dei gialloblu, 5 punti per Fumi ma è evidente l’appanamento anche dei locali, che grazie alla difesa soffocante di Podenzano, non trovano spazi e tiri.

Dopo l’intervallo, in vantaggio di 22 punti (massimo vantaggio +26) le idee podenzanesi vanno rapidamente in vacanza e le percentuali di tiro crollano: Nubilaria inizia a mettere invece qualche canestro, prendendo ritmo e fiducia, piazzando un parziale di 16 punti che fa tremare le gambe agli ospiti, incapaci di ritrovare la verve del primo tempo. I locali riescono a risalire fino al -8, tra fine terzo e inizio quarto tempo, quando un canestro spezza ritmo di Fellegara e una tripla di Devic frenano le velleità reggiane e riportano la gara sotto amministrazione controllata. Gli ultimi minuti, comunque tesi, vedono Podenzano mantenere tra batti e ribatti una decina di punti di vantaggio, arrivando fino al 40’ e chiudendo sul 50-59.

Pirolo P. NE, Fermi 4, Fellegara 14, Rigoni M. 12, Petrov 14, Rigoni F. 4, Fumi 5, Devic 6, Pirolo M., Csosz, Coppeta.  All. Locardi, Cavenaghi.  

post

Serie D: raduno per il nuovo gruppo di coach Locardi

Lunedì 30 agosto, nella cornice del Centro Sportiva Valla di Podenzano, si è svolto il raduno della squadra senior di Basket Podenzano, che disputerà il campionato di serie D. Presenti tutti i 12 ragazzi che compongono il gruppo, la dirigenza del Podenzano, coach Andrea Locardi e l’amministrazione comunale sempre molto vicina allo sport locale.


Breve sgambata per gli atleti sotto gli occhi attenti del nuovo allenatore, in attesa di aggregare al gruppo anche la vice, che sarà Claudia Cavenaghi, conosciutissima nel basket provinciale e anche lei con un palmares di alto livello, soprattutto nel femminile. Lo stesso staff tecnico guiderà anche una squadra giovanile molto promettente del Podenzano, prime fondamenta di un progetto concreto di crescita e costruzione che intende proseguire compatto negli anni a venire.


E’ seguito un breve discorso della dirigenza, dell’allenatore, e due parole da parte del Sindaco, prima di lasciare i ragazzi alla convivialità nella pizzata inaugurale.
“Sono molto orgoglioso di questo gruppo”, ne parla entusiasta il presidente Jordan Kolevski. “Dopo le nostre esperienze di prima squadra in una categoria già difficile e importante come questa, nelle scorse due stagione in collaborazione con due grandi realtà della provincia di Piacenza, questa volta la squadra è tutta nostra e ci da grande responsabilità e orgoglio”. Il dirigente Repetti “Questo gruppo è un mix di esperienza e talento giovane, non ci diamo per il primo anno aspettative altissime ma siamo sicuri che faremo bene. Vogliamo che questi ragazzi siano soprattutto un movimento trainante per la pallacanestro del nostro territorio, che da ormai 1 anno e mezzo va avanti a strattoni, causa covid.”
Poche parole anche da coach Locardi: “Ci tengo a ringraziare la società per aver trovato un ambiente familiare e professionale. Mi è stato messo a disposizione tutto quello di cui ho bisogno e sono felice. Tutti i ragazzi hanno scelto di venire da noi, nonostante avessero anche altre proposte, e questo è motivo di orgoglio. Il campionato sarà una incognita, i valori li vedremo dopo qualche giornata, e noi lavoreremo a testa bassa per fare il meglio possibile, consci che siamo giovani ma con tanta voglia di far bella figura.”

post

Sospesa tutta l’attività del Pode Basket

Da Ufficio stampa della Federazione Pallacanestro Italiana:

La Federazione Italiana Pallacanestro, in considerazione delle disposizioni emanate dal Governo per l’emergenza Coronavirus e la salvaguardia della salute pubblica, pur conscia dei notevoli danni economici che speriamo siano sostenuti dalle Istituzioni così come in altri settori dell’economia, dispone che fino a determinazione diversa, le gare di LBA si giochino a porte chiuse e tenuto conto delle norme previste dal decreto del 4 marzo 2020.
La FIP, inoltre, dispone lo svolgimento di tutti i campionati nazionali dilettantistici maschili e femminili a porte chiuse secondo le modalità previste dal sopracitato decreto.
Infine, tutti i campionati regionali senior e giovanili, le attività di Minibasket, di formazione e ogni altro evento federale sono sospesi su tutto il territorio nazionale fino a nuova disposizione.