post

Basket Serie D: il più bel Podenzano, ma non basta per battere La Torre

La Torre – Podenzano: 85 – 77  (19-21, 38-41, 59-58, 85-77)

Un bel Podenzano come non si vedeva da parecchie settimane, soprattutto in trasferta: purtroppo non è sufficiente per battere la in fortissima formazione reggiana di La Torre, che veniva da 4 vinte nelle ultime 5 partite (e portando addirittura al supplementare la capolista Scandiano nell’ultimo turno).

Ottimo ritmo, ottima intensità e alte percentuali, finalmente, per i ragazzi di Coppeta. Infatti la partita scorre punto a punto, con valori molto alti, per tutto il primo tempo che vede Podenzano andare negli spogliatoi in vantaggio di 3 punti.

Alla ripresa la musica non cambia. Sugli scudi Michele Chiozza (12 pt) e Nicolò Guerra, autore di 19 punti (5 triple) e il distacco resta ravvicinato. Come spesso accade, la svolta accade negli ultimi minuti dove Podenzano concede troppi falli, alcuni con tiro libero aggiuntivo, tanto che La Torre riesce a sganciarsi e a vincere sul filo di lana l’incontro grazie principalmente agli ultimi tiri dalla lunetta.

“Una buona gara, ragazzi molto bravi, purtroppo ancora troppo distratti in difesa negli ultimi minuti” le parole di uno dei due assistenti di coach Coppeta, Simone Libé. Nei reggiani, menzione per Melli, 31 punti, autentica spina nel fianco per i gialloblu.

Monti 2, El Agbani 4, Carini 6, Calzi, Galli 8, Bossi 6, Guerra 19, Noé 5, Chiozza 12, Villa 10, Coppeta G. 3, Petrov 2.  All. Coppeta C. / Scherz / Libé

post

Serie D: Occasione persa per Podenzano, con Pallavicini è una sconfitta che pesa

Antal Pallavicini – Podenzano: 68 – 55  (20-17, 41-27, 48-50, 68-55)

Entrambe a 10 punti in classifica, la gara di sabato sera a Villa Pallavicini di Borgo Panigale poteva essere per Podenzano Bakery una ghiotta occasione per scansare una diretta concorrente.

Gara partita tiepida nei primi minuti, prende ritmo dopo poco: Antal allunga ma Pode resta in scia, grazie ai canestri di Guerra e El Agbani. Nella seconda frazione invece i locali azzurro-amaranto mantengono buone segnature dove invece Podenzano fatica a trovare soluzioni offensive: si va al riposo a -13.

Coach Coppeta perde la voce nell’intervallo: l’arrabbiatura negli spogliatoi serve evidentemente ai gialloblu che nel terzo periodo chiudono ogni strada ai locali mentre producono fantasiose azioni e ottimi canestri, trascinati da capitan Giulio Coppeta e da ‘Pepi’ Petrov che, dolorante a una caviglia, gioca da vero trascinatore: il quarto si chiude 23 a 7 per Pode, a +2.

Ma qui finiscono le energie, non tanto fisiche ma soprattutto mentali; la rimonta non si porta a compimento, e Pallavicini riprende a macinare punti come nella prima parte di gara mentre Podenzano ricade nel tradizione black-out offensivo, condito da troppi errori sotto canestro.

Venerdì prossimo la difficile trasferta contro La Torre dovrà essere approcciata con un altro spirito.

Monti, El Agbani 6, Carini 1, Calzi 2, Galli 4, Bossi 5, Guerra 10, Noé, Chiozza 2, Villa 6, Coppeta G. 13, Petrov 6.  All. Coppeta C. / Scherz / Libé

post

‘Clinic’ di minibasket sabato scorso a Podenzano

Sabato scorso 25 gennaio si è svolto nel nostro palazzetto un ‘clinic’ di minibasket, aggiornamento obbligatorio per tutti gli istruttori, a cura dei relatori Serra e Busa.

Presentati dal presidente regionale Antonio Galli e dal responsabile Minibasket piacentino Francesco Molinari, i nostri bimbi si sono fatti un bell’allenamento.

post

Serie D: Strepitoso Podenzano, importante vittoria al supplementare contro Nazareno Carpi

Podenzano – Nazareno Carpi  99 – 92 dts (23-21, 46-43, 76-61, 86-86)

Serve un tempo supplementare a Podenzano Bakery per mettere fine a una delle partite più emozionanti della stagione. Due punti importantissimi per ritrovare morale e fiducia nella corsa per la salvezza: dopo le scintille della scorsa trasferta, e il lavoro in palestra, la squadra comandata da coach Coppeta e dal nuovo vice Renato Scherz assieme a Simone Libé sembra aver ritrovato la grinta delle prime gare.

Per tutti i primi 40 minuti Podenzano è stata sempre avanti: apre la contesa la tripla di Francesco Galli, dopo poco da quella di capitan Giulio Coppeta (chiuderà con 24 punti, di nuovo miglior marcatore). Fino all’intervallo si continua punto a punto, nessuna delle due squadre riesce a trovare un allungo nonostante si giri su punteggi altissimi. Pode sempre avanti di qualche punto: si va negli spogliatoi sul 46-43 per i locali.

Il terzo periodo, solitamente incubo per i gialloblù, stavolta riserva sorrisi: prima Calzi da 2, poi altro canestro in penetrazione e successiva tripla di Coppeta, e nei 10 minuti si arriva al parziale di 30-18 che vede i locali anche sopra di 15 punti per alcuni secondi.

Nel quarto periodo, arriva la stanchezza e esce l’esperienza dei modenesi, che fino a poche settimane fa guidavano la classifica con Scandiano: recuperano punto dopo punto, piazzando un parziale di 8 a 0, fino ad arrivare a -4 quando mancano 20 secondi. Due palle perse, un fallo (non dato) molto dubbio, due contropiedi e Carpi pareggia: si va all’extratime sul punteggio di 86 pari.

La gara poteva finire qui, ma i ragazzi di Coppeta non sono crollati: concentrati e attenti, non si sono lasciati sfuggire la partita nei 5 minuti supplementari, e dopo le prime azioni guardinghe e realizzazioni ovviamente basse dopo quasi due ore sul campo, con i canestri di Galli, Coppeta e El Agbani piazzano il mini-allungo finale che decreta l’importantissima vittoria finale per 99 a 92.

Bossi 4, Calzi 5, Carini 13, Chiozza 4, Coppeta G. 24, El Agbani 8, Galli 14, Guerra 15, Monti, Noè 5, Petrov 7,  All. Coppeta C. / Scherz / Libé

post

Serie D: Podenzano sconfitta a Reggio, ma segnali di ripresa

BasketReggio – Podenzano 80 – 69 (30-13, 53-31, 65-44)

Grande apprensione in casa Podenzano Bakery dopo la batosta subita nella trasferta di Ferrara, coincisa con l’ultima giornata di andata. Era necessaria una svolta, mentale soprattutto, per resettare e ripartire nel girone di ritorno di slancio, con l’obiettivo di portare a casa i punti necessari alla salvezza.

Invece la gara a Reggio parte nel peggiore dei modi: i locali allungano subito finendo i primi 10 minuti con 17 punti di vantaggio. La paura la fa da padrona, nonostante il rientro in quintetto la giovane guardia Nicolò Guerra che da qualche giornata è costantemente il miglior marcatore.

All’intervallo la situazione non muta: Basketreggio è avanti di 22. Dopo la pausa lunga qualcosa però cambia, cominciano a entrare canestri e si riprende un po’ di consapevolezza, così che nella terza frazione (parziale 12-13) ma soprattutto nella quarta (parziale 15-25) si inizia a intravedere il gioco che ha contraddistinto i gialloblù a inizio stagione. Nonostante la sconfitta, coach Coppeta ha qualcosa di positivo su cui lavorare in settimana, preparando l’importantissima gara con Carpi di venerdì prossimo a Podenzano.

Bossi D. 6, Calzi F. 3, Carini A. 4, Chiozza M. 11, Coppeta G. 6, El Agbani Z. 8, Galli F. 9, Guerra N. 16, Monti A., Noè A. 6, Petrov P. 0,  All. Coppeta C. / Simone Libé